Loading...
Storia2018-07-16T15:43:12+00:00

Storia

Canottieri Sile Treviso

Le radici, anzitutto. L’importanza dei legami con il proprio passato, con l’ambiente naturale, con lo spirito dei tempi, con gli uomini che meglio hanno saputo interpretarlo. Non è un caso, allora, che da oltre mezzo secolo non manchi mai, nelle occasioni celebrative della Canottieri Sile, il riferimento agli scritti di due autori fondamentali: Giovanni Comisso e Giuseppe Mazzotti. Il primo, uno dei maggiori prosatori del Novecento italiano, si affidò alla memoria per rievocare ciò che la Società rappresentò fin dall’inizio per la gioventù trevigiana: <<…fu in vero un’impresa coraggiosa e insieme romantica. Romantica, nel senso che diede ai trivigiani un gusto naturalistico, paesaggistico e avventuroso di questo fiume stupendo il quale prima esisteva solo per le lavandaie e per i suicidi per amore. Prima di questa fondazione i trivigiani si accorgevano assai poco di questo fiume, la città era come una gemma non ancora incastonata in quell’aureo braccialetto che doveva completarla>>. E più avanti: <<Ricorderò sempre la prima gita (che vorrei chiamare: esplorazione) compiuta da quei giovani, fra i quali era mio fratello Gino, partendo da Treviso fino a Grado e attraverso il mare. Per noi ragazzi […] era come unire l’Atlantico al Pacifico con l’apertura del Canale di Panama. Significava che dalla nostra città per via d’acqua potevamo raggiungere le terre dell’Oriente fino alla Grecia. Ben presto – aggiunge Comisso – anche noi potemmo entrare nella società, usare dei sandali per vogare alla vallesana che ci allargava spalle e torace, nuotare in quelle acque vitree, profonde dove le erbe si attorcigliavano sinuose come chiome di donne sommerse e avere l’onore di fare da timonieri agli anziani nelle jole lunghe e sottili>>.
Già allora c’era la consapevolezza di una precisa identità della Canottieri Sile: la capacità di riunire differenti generazioni e assemblare i ceti sociali più diversi.

. . .

Continua a leggere scaricando libro “Cento anni della Canottieri Sile” in formato pdf
cliccando l’icona